Armenia: civiltà di frontiera

Armenia-civiltà-di-frontiera

Armenia: una civiltà di frontiera è il ciclo di conferenze organizzate dall’Università Ca’ Foscari di Venezia – Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea e Associazione per lo Studio in Italia dell’Asia Centrale e del Caucaso ASIAC per conoscere la civiltà armena che si svolgeranno a Venezia ogni martedì alle 17.30 dal 6 ottobre al 3 novembre 2015. Il programma comprende incontri con studiosi, armenisti e scrittori del calibro di Antonia Arslan e Aldo Ferrari. Ecco il programma: Continua a leggere

Annunci

Slow Food Ararat: un presidio per salvare il Motal

Armenia, pastore sul monte Khustup, regione di Syunik. Foto di Nadia Pasqual.

Armenia, pastore sul monte Khustup, regione di Syunik. Foto di Nadia Pasqual.

I pastori armeni producono il formaggio Motal fin dall’antichità con una tecnica tanto semplice quanto sapiente. Munte le capre, il loro latte viene lavorato finché è ancora tiepido, senza riscaldarlo. La pasta del Motal viene aromatizzata con erbe di montagna e quindi inserita in contenitori di terracotta rivestiti internamente di panna acida. I contenitori vengono capovolti e appoggiati sulla cenere, dove il formaggio deve maturare per almeno quaranta giorni. A quel punto, la terracotta viene sigillata con cera d’api e il Motal si può conservare fino a sei mesi. La particolare tecnica di conservazione è ciò che rende unico questo formaggio, che ha il sapore dei pascoli di montagna e delle erbe aromatiche che crescono selvatiche sugli altipiani armeni. Sapori e tradizioni che rischiano di scomparire. Continua a leggere

Pièce sul genocidio armeno con Ottavia Piccolo

Ricevo e volentieri segnalo la pièce teatrale Nelle plaghe d’oriente sia pace sulla terra organizzato dalla Congregazione Mechitarista di San Lazzaro degli Armeni in occasione del Centenario del Genocidio Armeno, che avrà luogo mercoledì 24 giugno a Mestre Venezia.

Nelle plaghe d'oriente sia pace sulla terra Nelle plaghe d’oriente sia pace sulla terra
Mestre Teatro Toniolo
Mercoledì 24 Giugno 2015 – 20:30
Pièce polidrammatica
ideata da Justine Rapaccioli e Marco Bellussi
con Ottavia Piccolo e Emiliano De Lello
duduk, Aram Ipekdjian
Ensemble Vocale Gaspard Edesse
diretto da Justine Rapaccioli
regia Marco Bellussi

INGRESSO LIBERO
locandina evento Nelle plaghe d’Oriente Continua a leggere

Armenity: il padiglione armeno alla Biennale di Venezia 2015

Armenity è il titolo del padiglione nazionale della Repubblica D’Armenia alla 56. Esposizione Internazionale d’Arte La Biennale di Venezia 2015, collocato nel Monastero Mekhitarista sull’Isola di San Lazzaro degli Armeni nella laguna veneziana. Il padiglione curato da Adelina Cüberyan v. Fürstenberg, curatrice indipendente svizzera d’origine armena di fama internazionale, esperta nel campo dell’arte contemporanea e nota come una pioniere dell’approfondimento dell’approccio multiculturale dell’arte contemporanea, sarà aperto dal 6 maggio al 18 ottobre 2015.

Continua a leggere

IX Giornata di studi armeni e caucasici a Venezia

La IX Giornata di studi armeni e caucasici si svolgerà giovedì 19 marzo a Venezia organizzata dal Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, Associazione culturale “Padus-Araxes” e ASIAC – Associazione per lo Studio in Italia dell’Asia Centrale e del Caucaso. Il programma del mattino si svolgerà presso la Sala A, Palazzo Vendramin, Dorsoduro 3462, Fondamenta Foscarini, mentre le sessioni pomeridiane si terranno in Aula VI, Rio Novo, Dorsoduro 3861, Calle Larga Foscari, Venezia. Scarica la locandina con il programma. Continua a leggere

Armenia. Il popolo dell’arca in mostra a Roma

Mostra Armenia. Il popolo dell'arca a RomaCon l’obiettivo di coinvolgere il pubblico italiano e internazionale in una suggestiva esperienza di esplorazione della ricca cultura armena, il 6 marzo a Roma è stata inaugurata la mostra “Armenia. Il popolo dell’Arca” che sarà aperta fino al 3 maggio nel Salone Centrale del Complesso del Vittoriano in occasione del Centenario della commemorazione del Genocidio armeno. La mostra si articola in sette sezioni ricche di reperti archeologici, codici miniati, opere d’arte, illustrazioni e documenti, che raccontano anche i rapporti tra l’Italia e l’Armenia e la ricchezza storica e artistica della presenza armena nel nostro paese.

Continua a leggere

L’arte e la cultura armena a Lugano

Mostra Gli adoratori della croce. Elio Ciol. Fotografie. Armenia 2005 Lugano

In occasione dell’esposizione «Gli adoratori della croce. Elio Ciol. Fotografie. Armenia 2005», il Museo delle Culture di Lugano propone un ciclo di quattro conferenze, per avvicinare il pubblico alla ricchezza e al fascino dell’arte e della cultura armena, che avranno luogo in marzo, aprile e maggio con ingresso gratuito.

Continua a leggere