Due stelle armene nel cielo di Venezia

Affinità-con-i-cieli-notturni-Venezia

Presentazione del libro “Affinità con i cieli notturni” nella Sala degli specchi di Palazzo Ca’ Zenobio, Venezia

Sono due le stelle che hanno illuminato Venezia  domenica 18 ottobre, dove si è svolta la presentazione in anteprima nazionale del romanzo “Affinità con i cieli notturni” (Nuova Dimensione, in libreria dal 29 ottobre). L’evento ha avuto luogo nell’elegante Sala degli specchi di Palazzo Ca’ Zenobio, ex Collegio Armeno Moorat Raphael, di proprietà della Congregazione Mechitarista dell’Isola di San Lazzaro degli Armeni. E non è un caso. Continua a leggere

Spirito d’Armenia a Udine

armenia graziella vigo

Verrà inaugurata sabato 17 ottobre a Udine la mostra fotografica “Spirito d’Armenia” ospitata a Palazzo Torriani, sede di Confindustria. Saranno esposte le immagini della fotografa Graziella Vigo, autrice di tre volumi dedicati alla civiltà armena: “Armenia“, “I tesori di San Lazzaro degli armeni” e “Karabakh il giardino segreto“. La mostra racconta la storia e la cultura dell’Armenia attraverso suggestive immagini di monasteri, paesaggi e tradizioni ancestrali. Continua a leggere

Armenia Amica: l’Armenia a Treviso

Armenia Amica a Treviso

Treviso, Piazza dei Signori e Palazzo dei Trecento

Vi segnalo la manifestazione Armenia Amica che si svolgerà a Treviso dal 16 al 25 ottobre: un’occasione da non perdere per conoscere meglio la storia e la cultura del popolo armeno nell’anno del Centenario del Genocidio. L’evento è nato dalla collaborazione tra DivinaFollia Editrice, la Fondazione Feder Piazza onlus e l’Associazione Italia Armenia con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Treviso.

Armenia Amica comincia venerdì 16 ottobre alle ore 18.00 con l’inaugurazione della mostra fotografica “Armin Teophil Wegner e gli armeni in Anatolia, 1915. Immagini e testimonianze” nello storico Palazzo dei Trecento nella centralissima Piazza dei Signori a Treviso. Continua a leggere

Armenia: civiltà di frontiera

Armenia-civiltà-di-frontiera

Armenia: una civiltà di frontiera è il ciclo di conferenze organizzate dall’Università Ca’ Foscari di Venezia – Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea e Associazione per lo Studio in Italia dell’Asia Centrale e del Caucaso ASIAC per conoscere la civiltà armena che si svolgeranno a Venezia ogni martedì alle 17.30 dal 6 ottobre al 3 novembre 2015. Il programma comprende incontri con studiosi, armenisti e scrittori del calibro di Antonia Arslan e Aldo Ferrari. Ecco il programma: Continua a leggere

Slow Food Ararat: un presidio per salvare il Motal

Armenia, pastore sul monte Khustup, regione di Syunik. Foto di Nadia Pasqual.

Armenia, pastore sul monte Khustup, regione di Syunik. Foto di Nadia Pasqual.

I pastori armeni producono il formaggio Motal fin dall’antichità con una tecnica tanto semplice quanto sapiente. Munte le capre, il loro latte viene lavorato finché è ancora tiepido, senza riscaldarlo. La pasta del Motal viene aromatizzata con erbe di montagna e quindi inserita in contenitori di terracotta rivestiti internamente di panna acida. I contenitori vengono capovolti e appoggiati sulla cenere, dove il formaggio deve maturare per almeno quaranta giorni. A quel punto, la terracotta viene sigillata con cera d’api e il Motal si può conservare fino a sei mesi. La particolare tecnica di conservazione è ciò che rende unico questo formaggio, che ha il sapore dei pascoli di montagna e delle erbe aromatiche che crescono selvatiche sugli altipiani armeni. Sapori e tradizioni che rischiano di scomparire. Continua a leggere

Astra Sabondjan: la storia vera di una donna indomita

Affinità con i cieli notturni

Il nuovo romanzo ““Affinità con i cieli notturni”“, in corso di pubblicazione per i tipi di Nuova Dimensione con la prefazione di Antonia Arslan, verrà presentato in anteprima nazionale a Venezia domenica 18 ottobre 2015 alle ore 17.30, nel barocco Palazzo Ca’ Zenobio, ex sede del Collegio Armeno Moorat Raphael. Astra Sabondjan, la protagonista del libro, avrebbe apprezzato l’atmosfera elegante e raffinata della Sala degli Specchi, piena di riflessi, stucchi e affreschi. Continua a leggere

Pièce sul genocidio armeno con Ottavia Piccolo

Ricevo e volentieri segnalo la pièce teatrale Nelle plaghe d’oriente sia pace sulla terra organizzato dalla Congregazione Mechitarista di San Lazzaro degli Armeni in occasione del Centenario del Genocidio Armeno, che avrà luogo mercoledì 24 giugno a Mestre Venezia.

Nelle plaghe d'oriente sia pace sulla terra Nelle plaghe d’oriente sia pace sulla terra
Mestre Teatro Toniolo
Mercoledì 24 Giugno 2015 – 20:30
Pièce polidrammatica
ideata da Justine Rapaccioli e Marco Bellussi
con Ottavia Piccolo e Emiliano De Lello
duduk, Aram Ipekdjian
Ensemble Vocale Gaspard Edesse
diretto da Justine Rapaccioli
regia Marco Bellussi

INGRESSO LIBERO
locandina evento Nelle plaghe d’Oriente Continua a leggere

Armenity: il padiglione armeno alla Biennale di Venezia 2015

Armenity è il titolo del padiglione nazionale della Repubblica D’Armenia alla 56. Esposizione Internazionale d’Arte La Biennale di Venezia 2015, collocato nel Monastero Mekhitarista sull’Isola di San Lazzaro degli Armeni nella laguna veneziana. Il padiglione curato da Adelina Cüberyan v. Fürstenberg, curatrice indipendente svizzera d’origine armena di fama internazionale, esperta nel campo dell’arte contemporanea e nota come una pioniere dell’approfondimento dell’approccio multiculturale dell’arte contemporanea, sarà aperto dal 6 maggio al 18 ottobre 2015.

Continua a leggere

L’eclisse del popolo armeno su Radio3 il 24 aprile

Monastero di Haghartsin, Armenia - Foto di ©Nadia Pasqual

Monastero di Haghartsin, Armenia – Foto di ©Nadia Pasqual

Nella giornata in cui 100 anni fa cominciò il genocidio degli armeni, venerdì 24 aprile 2015 alle ore 21.00 sarà trasmesso su Radio Rai3 in diretta dalla Sala A di via Asiago a Roma “A 100 anni dal  Genocidio degli Armeni. L’eclisse“, un melologo di Sonya Orfalian con Maria Paiato, musiche dal vivo dell’Anahit Ensemble, Claudia Grimaz, soprano, Daniela Brussolo, flauto, Francesca Favit, violoncello e Paola Selva, chitarra.

L’Eclisse ripercorre, assieme alla storia degli Armeni e del loro olocausto, le intermittenze espressive di una tradizione antica e i miti di creazione del cosmo culturale armeno, componendo in un affresco comune la storia e la mitologia, la memoria e il sogno, il linguaggio della fiaba e quello della realtà più cruda. Continua a leggere

Centenario del genocidio armeno: gli appuntamenti a una settimana

Fiamma eterna presso il memoriale del genocidio a Yerevan, Armenia. ©Foto di Nadia Pasqual

Fiamma eterna presso il memoriale del genocidio a Yerevan, Armenia. ©Foto di Nadia Pasqual

Sono numerosi gli appuntamenti dedicati al centenario del genocidio degli armeni dall’inizio dell’anno, eventi che hanno stimolato la discussione e la copertura mediatica della commemorazione. Il dibattito è destinato a infittirsi ulteriormente, dopo che Papa Francesco, nella sua omelia del 12 aprile scorso nella basilica di San Pietro, ha dichiarato, davanti ad alcune delle massime cariche politiche e religiose armene: “La nostra umanità ha vissuto nel secolo scorso tre grandi tragedie inaudite: la prima, quella che generalmente viene considerata come il primo genocidio del ventesimo secolo. Essa ha colpito il vostro popolo armeno, prima nazione cristiana”. Continua a leggere