Esprit d’Armenie di Jordi Savall

Savall_copE’ dedicato alla tradizione musicale armena l’ultimo progetto del violoncellista e direttore d’orchestra spagnolo Jordi Savall, “Esprit d’Armenie“, presentato a Roma il 14 gennaio 2014 con un concerto organizzato dalla IUC. L’evento, dedicato alla memoria della cantante Montserrat Figueras, moglie e collaboratrice storica di Savall scomparsa nel 2011, ha visto in scena l’ensemble Hespèrion XXI e i Mùsicos Armenios, gruppo animato dalla voce di Aram Movsisyan accompagnata da strumenti tradizionali armeni come il duduk (simile all’oboe) e il kamancha (un antenato del violino). Un tributo- ha commentato Savall- alla musica di questa antichissima civiltà cristiana dell’Oriente, sopravvissuta miracolosamente ad una storia particolarmente tragica”. Il cd di Savall ha già ottenuto l’Echo Klassik 2013, uno dei premi più ambiti della musica classica. Jordi Savall, ricercatore instancabile di tradizioni musicali antiche, in oltre quarant’anni di carriera è diventato uno dei principali esponenti della cosiddetta scuola “filologica”, ovvero delle esecuzioni con strumenti e prassi d’epoca. 

Serj Tankian a Roma il 5 ottobre 2013

Da non perdere il concerto di Serj Tankian, cantante, poeta e polistrumentista di origini armene, che si terrà a Roma – Auditorium Parco della MusicaSerj Tankian sabato 5 ottobre 2013 alle ore 21.00, accompagnato dall‘Orchestra Sinfonica Italiana .

Dopo aver ottenuto il grande successo con il gruppo alternative metal “System of a Down” da lui fondato insieme a Daron Malakian, ha poi intrapreso una prolifica carriera solista. E’ uno degli artisti più poliedrici della scena internazionale capace di spaziare dal rock alla musica sinfonica così come dal jazz al musical.

Mare chiuso, reading musicale a Piazzola sul Brenta (PD)

ASSOCIAZIONE NAIRI ONLUS e GERSHWIN SPETTACOLI

presentano il reading musicale di Massimo Carlotto

MARE CHIUSO

ovvero le mirabolanti avventure dei musici Miali e Soghomon
resi schiavi dai barbareschi nell’anno di grazia 1542

Domenica 5 maggio 2013 ore 20.30 

Villa Contarini – Fondazione G.E. Ghirardi. Piazzola sul Brenta (PD)

Continua a leggere

Concerto alla Casa Armena di Milano domenica 24 marzo

Domenica 24 marzo 2013 a partire dalle ore 18.00 si terrà un concerto di musica classica presso HAY DUN CASA ARMENA a Milano – Piazza Velasca 4 – III piano. In programma anche la splendida melodia “Notturno” del compositore armeno A. Babagianian.

Informazioni:

HAY DUN CASA ARMENA

Tel.: 340 2101174 – E-mail mekitar @libero.it

Il drago e le colombe

Appuntamento con l’Armenia a Pordenone il 23-24 novembre 2012:

23 novembre 2012 ore 18.00 – “L’arte del tappeto nella cultura armena” con Carlo Scaramuzza presso la Sala Degan della Biblioteca Civica di Pordenone

24 novembre 2012 ore 21.00 – “InCanto armeno” Spettacolo dell’Anahit Ensemble su musiche di Komitas e testi di Sonya Orfalian presente per l’occasione. Ex chiesa di San Francesco a Pordenone.

Evento organizzato da Associazione Culturale Via Montereale di Pordenone con il patrocinio del Comune di Pordenone e Associazione Culturale Cintamani Pordenone.

Anahit Ensemble: racconti e musiche armene

L’Anahit Ensemble è una formazione costituita da musiciste italiane che svolgono attività solistica, cameristica ed orchestrale in Italia e all’estero. Nel loro repertorio anche lo spettacolo “Racconti e musiche dall’Armenia” con testi di Sonia Orfalyan, artista e scrittrice armena che vive a Roma, e musiche di Komitas, il più noto musicologo e compositore armeno artefice del rinnovamento musicale dell’Armenia nel primo ‘900.

Continua a leggere

I cantori dell’Ararat

Monte Ararat con il monastero di Khor Virap

Segnaliamo la video intervista al gruppo musicale armeno Quattro Plus del fotoreporter Andrea Angeli, realizzata presso l’Opera House di Yerevan nel marzo 2012. Un’emozionante documento, di altissimo livello tecnico, che da voce a questi professionisti del canto vocale, secondo la migliore tradizione armena. Sul sito di Kairos Magazine, oltre al video, è possibile ascoltare i brani del gruppo Quattro Plus: da non perdere.

Continua a leggere